Ultima modifica: 14 aprile 2019

A scuola di legalità economica

Nell’I. C. “Giovanni XXIII” di Sava (Ta) la Guardia di Finanza sale in cattedra.
Lo fa nell’ambito del Progetto “Educazione alla Legalità Economica”, di cui la Scuola di Sava è stata unica destinataria insieme all’I. C. di Lizzano.
Nella giornata di giovedì, 11 aprile 2019, gli alunni delle classi terze hanno incontrato il Capitano Giuseppe Lorenzo della Compagnia di Manduria, che ha parlato loro, in maniera semplice e concreta, di Legalità economica, traducendola nelle azioni quotidiane in cui spesso la Guardia di Finanza è coinvolta in prima persona.

“La Legalità comincia da qui e da Voi – ha sottolineato il comandante Lorenzo – dalle azioni di ogni giorno, indipendentemente se a compierle è un adulto o un adolescente. Alla legalità si dà forma se si hanno gli strumenti idonei, gli stessi che ci aiutano a riconoscerla nelle azioni altrui, decidendo se esserne complici o difensori del buon senso civico”.
Una platea attenta ha seguito le parole del comandante della compagnia di Manduria, il cui intervento è stato supportato da video ad hoc che hanno sollecitato anche un breve dibattito finale.
“La presenza della Guardia di Finanza oggi a Scuola – ha sottolineato il Dirigente Scolastico, la dott.ssa Anna Calabrese – è motivo di onore. La nostra azione educativa mira alla cittadinanza attiva e quando sono le Istituzioni ad entrare a Scuola, è un’occasione di cui non si possono privare i nostri ragazzi che, se opportunamente stimolati come oggi, rispondono in maniera consona ed appropriata”.
Al termine, dopo i saluti e i ringraziamenti del Comandante per la calorosa accoglienza e per l’attenzione da parte del giovane pubblico, ci si è dati appuntamento al prossimo anno scolastico, nel corso del quale non si esclude il ritorno della Guardia di Finanza anche con le unità cinofile.




Accessibilità
Accessibilità